Giovani e Cure Palliative: chi siamo?

L’idea di questo spazio sul web nasce nell’ambito di un progetto di alternanza scuola/lavoro che vede alcune studentesse del Liceo “Giuseppe Novello” di Codogno (Lo) impegnate in diverse attività presso l’Associazione Il Samaritano Onlus. Ma… chi sono le studentesse? E di cosa si occupa la nostra associazione? Sentiamo dalla diretta voce delle protagoniste una loro breve presentazione!

«Sono Stefania, ho 18 anni, e dall’anno scorso collaboro con l’Associazione Il Samaritano per il mio percorso di alternanza scuola/lavoro. Ho scelto questa realtà di volontariato perché ho sempre desiderato aiutare il prossimo, e poter donare un sorriso ad una persona nella fase conclusiva della sua vita mi è sembrato il miglior modo per farlo. Finora il mio percorso è stato più che soddisfacente, per me; mi sono trovata molto bene sia con i volontari che con i pazienti, ma soprattutto ho potuto apprezzare cose nuove, come il significato e l’utilità delle cure palliative. Sono contenta di poter accompagnare ancora per un altro anno i pazienti, e spero di poter diventare io stessa una volontaria a tutti gli effetti in futuro.»

Mi chiamo Stefania, ho 18 anni e frequento la classe quarta del liceo linguistico. L’anno scorso ho intrapreso il progetto di alternanza scuola/lavoro presso l’Associazione de Il Samaritano: grazie al loro intervento nella mia scuola mi sono interessata a questa realtà, pensando mi potesse essere utile per la mia crescita personale. Infatti, tutti i volontari che ho conosciuto mi hanno insegnato un nuovo approccio verso tematiche come la malattina e come affrontare la fine della vita, una parte integrante della vita stessa. Mi sono resa conto di quanto questa esperienza mi abbia aiutato sia nel rapporto con il prossimo, sia con me stessa, soprattutto quando ho perso mia nonna, un momento per me di grande sconforto.

«Mi chiamo Lara, ho 17 anni e frequento il liceo classico; la realtà di volontariato alla quale mi sono avvicinata da non molto tempo mi ha insegnato, in questi primi momenti, che ogni piccolo gesto che si compie per ogni altra persona ci rende più grandi e rimane eterno. Ho scelto l’Associazione Il Samaritano perché è una realtà molto vicina a chiunque soffra, più di quanto si possa pensare, e mi offre una preziosa opportunità per sensibilizzare quanti più giovani possibile.»

«Sono Marta e ho 17 anni. Ho scelto di fare alternanza scuola/lavoro presso l’Associazione Il Samaritano perché, essendo mia mamma un’infermiera, sono sempre stata interessata al suo lavoro e ho pensato che potesse essere un’occasione per avvicinarmi e conoscere di persona questo mondo. Questa esperienza mi ha permesso di rendermi utile e di poter fare qualcosa che, anche nella sua semplicità, sia davvero di aiuto agli altri.»

Vi accompagneremo, passo dopo passo, alla scoperta delle Cure Palliative, una realtà importante ma che attende ancora di essere maggiormente conosciuta nel nostro Paese. Parleremo “a misura di giovani”; ciò significa che cercheremo di essere coinvolgenti e di suscitare curiosità e interesse attorno ad un tema indubbiamente difficile. Ma essere giovani non significa forse proprio questo? Conoscere il presente per immaginare il futuro!